Archivi categoria: studi, teorie, pratiche

Donne in Antartide

Poco più di un anno fa, una spedizione di 80 scienziate (provenienti da una quindicina di Paesi) ha trascorso quasi un mese al Polo Sud per studiare da vicino una delle aree più implicate dai fenomeni che si ritengono connessi al rapido cambiamento climatico globale.
Un’avventura dal duplice obiettivo, perché valorizza finalmente il contributo femminile alla ricerca scientifica. Tra le partecipanti la docente cesenate Elena Joli, intervistata per “la Repubblica” da Marcello Radighieri. >>

Digital Disruption

La “perturbazione digitale” è un’interruzione di continuità che può determinare il crollo o addirittura la sparizione di una tecnologia, sostituita in men che non si dica da una variante imprevista/imprevedibile… Non è facile mettere a fuoco la categoria introdotta un paio di decenni fa da Clayton Christensen. Eppure pare che sia indispensabile – soprattutto nel mondo delle ICT – se non si vuole rischiare di soccombere. Anna Kucircova ha pubblicato di recente su “IQS Directory” una piccola guida che aiuta a comprendere il fenomeno e i suoi contorni. >>

Super Meteo

È pratica diffusa, da un paio di decadi, consultare quasi compulsivamente le previsioni meteo. Per ironia della sorte, il clima, nel frattempo, è divenuto sempre più imprevedibile. (>>)
Il Centro per le previsioni a medio termine di Reading (UK) è stato fino ad oggi il “fornitore ufficiale” di dati per tutta l’Europa. Dopo aver vinto una gara d’appalto, il Tecnopolo di Bologna è ora la nuova sede del Centro e ha in programma l’installazione di due nuovi supercomputer, grazie ai quali migliorare sensibilmente non solo le previsioni ma anche il complesso monitoraggio del clima.
Maggiori dettagli in un articolo della MIT Technology Review. >>

Polo in movimento

Nell’anno 1600 William Gilbert pubblicò a Londra De magnete. Da allora studi e teorie hanno chiarito le caratteristiche del campo magnetico terrestre, tra cui la più importante (e ovvia per gli esperti) è che il polo nord geografico non combacia con il polo nord magnetico. Non si tratta di un dettaglio, se per esempio si fa abitualmente uso della bussola. Oltre a non coincidere con l’omonimo geografico, il polo nord magnetico è mobile, e negli ultimi tempi (come più volte nella storia) ha accelerato i suoi movimenti. Lo evidenzia un recente articolo del settimanale “Tuttoscienze”. >>

La bilancia di Kibble

Come anticipava Alessandro Bettini sul periodico on line Prima Pagina della Società Italiana di Fisica, il 20 maggio 2019 decade l’autorità dell’ultimo campione fisico ancora riconosciuto: il chilogrammo. Da allora in avanti, uno dei due metodi per determinare l’unità di misura valida universalmente farà riferimento al sistema elaborato da Kibble, che vede coinvolto l’elettromagnetismo – il cui “peso” (verrebbe quasi da dire) acquista sempre più rilievo nel mondo in cui operiamo e ci muoviamo.

La fine di Kepler

Il 15 novembre (anniversario della morte di Giovanni Keplero) un team della NASA ha inviato una serie di comandi per disattivare e spegnere il telescopio spaziale Kepler, che dava segni di cedimento già da diversi mesi e stava per finire il carburante.
Ne raccoglie l’eredità TESS (Transiting Exoplanet Survey Satellite), lanciato dalla NASA in aprile e già operativo. >>

ICT for Earth

Il XVIII Seminario di Tecnologie dell’Informazione – ICT for Earth si terrà mercoledì 14 novembre a Padova, nella Sala del Guariento dell’Accademia Galileiana.
Obiettivo del seminario è illustrare come le tecnologie dell’informazione (ICT) siano di aiuto nel controllo del territorio. Sono previsti quattro interventi di oratori universitari per mostrare i risultati della ricerca padovana. >>

Net Service Digital Hub

È stato inaugurato ieri, a Bologna, il Net Service Digital Hub, polo per la Digital Transformation, sorta di «bussola digitale che consente di orientarsi nel burrascoso mondo delle nuove tecnologie». Rivolto alla pubblica amministrazione e alle medie e grandi imprese (ma non solo), l’Hub ha sede nel pieno centro storico di Bologna, in un ambiente di 800 metri quadri perfettamente attrezzato per incontri e attività di vario genere. Significativo il nome di una delle sale: “Marconi Meeting Room”.

Immaginazione senza fili

«Per immaginazione senza fili, io intendo la libertà assoluta delle immagini o analogie, espresse con parole slegate e senza fili conduttori sintattici e senza alcuna punteggiatura.
Gli scrittori si sono abbandonati finora all’analogia immediata. Hanno paragonato per esempio l’animale all’uomo o ad un altro animale, il che equivale ancora, press’a poco, a una specie di fotografia. Hanno paragonato per esempio un foxterrier a un piccolissimo puro sangue. Continua a leggere

Parker Solar Probe

«La missione Parker Solar Probe è dedicata al dottor Eugene Parker i cui fondamentali contributi hanno rivoluzionato la nostra conoscenza del Sole e del vento solare» recita la targa bianca sul fianco della sonda, che è stata lanciata il 12 agosto da Cape Canaveral, con l’obiettivo di approfondire la conoscenza della corona solare. Raggiungerà Venere e poi si spingerà verso il Sole, intorno a cui resterà in orbita fino al 2025, dovendo affrontare difficoltà di ogni tipo, tra cui temperature superiori ai 1300°C. >>