Sei minuti

Nello standard europeo di rete elettrica, un secondo del tempo universale corrisponde a 50 oscillazioni della corrente alternata. Qualsiasi variazione delle oscillazioni influisce sulla misurazione del tempo. Così, una radiosveglia collegata alla rete elettrica può accumulare alcuni minuti di ritardo se nella rete stessa perdura un rallentamento delle oscillazioni. È accaduto nelle scorse settimane, per via di una querelle sulle forniture tra Serbia e Kosovo: in molti paesi europei, radiosveglie e apparecchi analoghi hanno registrato ritardi fino a sei minuti poiché la rete stentava a mantenere stabile la frequenza di 50 hertz. Ora, a quanto pare, si è ripristinata l’ora esatta.
Delucidazioni e aggiornamenti si possono trovare sul sito del fornitore svizzero Swissgrid.

Inserisci un commento